Alessandro Mainardi

Avvocato, 58 anni, tributarista, blogger, startupper.
Creatore del blog A Carte Scoperte, consulente di multinazionali tech come Microsoft e fashion come Woolrich, si occupa di questioni fiscali dal 1985 e si muove senza difficoltà fra le tecniche della finanza, i segreti del wealth management e le aule della Cassazione.
Cura una rubrica mensile per il magazine WE, una start-up che ibrida carta stampata e web per il wealth management.
Nel 2008 è stato chiamato da Orrick, Herringont & Suttclife a creare il tax practice italiano e in dieci anni ha messo in piedi il miglior team italiano di finance tax.
Dopo essere stato socio di uno studio legale internazionale con oltre 1.000 avvocati, oggi è socio di uno studio legale italiano con due avvocati dove segue i clienti uno ad uno.
La sua formazione parte dal Collegio Ghislieri e dall’Università di Pavia ed è proseguita ad Amsterdam presso l’IBFD. Quasi un anno trascorso in due diversi studi legali di New York lo convincono che l’Italia è il posto più bello dove vivere e lavorare.
Ha scritto il primo manuale di diritto tributario comunitario, pubblicato da Cedam nel 1996.
Ha partecipato al Comitato direttivo per i XX Giochi Olimpici Invernali di Torino e al consiglio di amministrazione della Società Italiana per Azioni del Traforo del Monte Bianco, della Società Autostrada Asti – Cuneo, di Meliorbanca Valorizzazioni Immobiliari.
Ha una moglie e una figlia che lavorano più di lui. Nel tempo libero legge e fa tutto lo sport che l’età e il tempo gli consentono.