Alpini

Ci voleva un evento straordinario come l’arrivo di oltre mezzo milioni di alpini a Milano per ricordarci come sarebbe bello vivere in un paese ordinario.

Un paese dove la bandiera non è il simbolo di qualcuno, ma l’identità di tutti. E non la si vede solo negli ingorghi dopo qualche vittoria della nazionale.

Dove la disciplina necessaria per camminare tutti insieme non fa a pugni con il rispetto dell’individuo. E si tiene il passo del più debole e del più anziano.

Ma soprattutto un paese che sia prima di ogni altra cosa, prima del partito che votiamo e del Pil per il quale lavoriamo, comunità, serietà ed allegria.

Lo so, non esiste un paese così, non solo in Italia. E allora speriamo che gli Alpini tornino ogni anno e ci ricordino ancora come sarebbe bello.

Se vuoi esprimere il tuo parere, scrivimi

Vuoi ricevere aggiornamenti sui nuovi articoli?